I commenti sono off per questo post

Giorno del Signore 18

Giorno del Signore 18

Domanda 46. Che cosa comprendi dalle parole “salì al cielo”?

Risposta. Che Cristo, al cospetto dei suoi discepoli, fu elevato dalla terra al cielo [1] e lì dimora a nostro favore [2], finché ritorni a giudicare i vivi e i morti.
____________________
1 Atti 1:9; Marco 16:19.
2 Ebrei 4:14; Romani 8:34; Efesini 4:10.

Domanda 47. Cristo non è dunque con noi fino alla fine del mondo, come ha promesso?

Risposta. Cristo è vero uomo e vero Dio: secondo la sua natura umana ora non è sulla terra [1], ma secondo la sua deità, maestà, grazia e spirito, non si allontana mai da noi.
____________________
1 Atti 3:21; Giovanni 3:13; Giovanni 16:28; Matteo 28:20.

Domanda 48. Ma in questo modo le due nature in Cristo non si separano, se l’umanità non è ovunque sia la deità?

Risposta. No, perché essendo la deità infinita e onnipresente [1] ne consegue che trascende certamente l’umanità che ha assunta [2]; eppure, è anche in questa e le rimane unita personalmente.
____________________
1 Atti 7:49; Matteo 24:30.
2 Matteo 28:20; Giovanni 16:28; Giovanni 17:11; Giovanni 3:13.

Domanda 49. Quali benefici riceviamo dall’ascensione di Cristo in cielo?

Risposta. Primo, in cielo, al cospetto del Padre suo, egli è il nostro avvocato [1]; secondo, abbiamo nel cielo la nostra stessa carne quale pegno sicuro che egli, in quanto Capo, prenderà a sé anche noi, sue membra [2]; terzo, egli ci manda il suo Spirito come caparra [3], per la cui potenza cerchiamo le cose di lassù, dove Cristo è seduto alla destra di Dio, e non quelle che sono sulla terra [4].
__________________________
1 Ebrei 9:24; I Giovanni 2:2; Romani 8:34.
2 Giovanni 14:2; Efesini 2:6.
3 Giovanni 14:16; II Corinzi 1:22; II Corinzi 5:5.
4 Colossesi 3:1; Filippesi 3:20.