L’innalzarsi dell’uomo serve a esaltare la gloria di Dio

Isaia 14:24-32

24 Il Signore degli eserciti l’ha giurato, dicendo: «In verità, come io penso, cosí sarà; come ho deciso, cosí avverrà.
25 Frantumerò l’Assiro nel mio paese, lo calpesterò sui miei monti; allora il suo giogo sarà tolto da essi, e il suo carico sarà tolto dalle loro spalle».
26 Questo è il piano deciso contro tutta la terra; questa è la mano stesa contro tutte le nazioni.
27 Il Signore degli eserciti ha fatto questo piano; chi potrà frustrarlo? La sua mano è stesa; chi gliela farà ritirare?
28 L’anno della morte di Acaz fu pronunciata questa profezia:
29 Non ti rallegrare, o Filistia tutta quanta, perché la verga che ti colpiva è spezzata. Poiché dalla radice del serpente uscirà una vipera e il suo frutto sarà un *drago volante.
30 I piú poveri avranno di che pascersi e i bisognosi riposeranno al sicuro; ma io farò morir di fame la tua radice e quel che rimarrà di te sarà ucciso.
31 Urla, o porta! Grida, o città! Trema, o Filistia tutta quanta! Poiché dal nord viene un fumo e nessuno si sbanda dalla sua schiera.
32 Che cosa si risponderà ai messaggeri di questa nazione? «Che il Signore ha fondato Sion e che in essa gli afflitti del suo popolo trovano rifugio».